Visita alla Domus Romana di “Murus”

Oggi con la S.F.A. (Società Friulana di Archeologia) alla presenza di diversi cittadini di Moruzzo e dintorni e del consigliere regionale Vittorino Boem ho visitato gli scavi della Domus Romana di Moruzzo. Tra le novità di quest’anno (è la quarta campagna scavi diretta dall’ archelogo Massimo Lavarone) il ritrovamento di alcune tracce (una targa) di alcune barbatelle di un vitigno di epoca romana.

Di seguito l’articolo di Simonetta d’Este per il Messaggero Veneto:
<<MORUZZO. Una villa rustica di epoca romana sta affiorando anno dopo anno grazie agli scavi della Società friulana di archeologia in un campo di Muris. Il sito, dove si sta svolgendo la terza campagna di scavi, si trova nei pressi della strada che dal capoluogo conduce a Colloredo di Monte Albano. Le ricerche sono realizzate grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale e soprattutto al lavoro di alcune decine di volontari di ogni età, che sono coordinati sul campo dagli archeologi Maurizio Buora e Massimo Lavarone. Si tratta di giovani, studenti, pensionati, molti abitanti in zona, che hanno scelto anche di prendersi qualche giorno di ferie proprio per partecipare agli scavi.
«La ricerca sta mettendo in luce ampie e complesse strutture produttive – spiega il professor Lavarone – appartenenti a una fattoria utilizzata già a partire dal I secolo a.C. e abitata almeno fino alla fine del II secolo d.C.». Si tratta di una struttura unica nel suo genere in questa zona del Friuli e per questo particolarmente interessante da studiare e da portare alla luce. E questi ritrovamenti spingono il sindaco Roberto Pirrò a pensare a una valorizzazione generale non solo del sito archeologico: «La zona interessata dagli scavi è particolarmente affascinante, non solo per l’importanza della villa rustica, ma anche per la presenza nei suoi pressi di un albero monumentale, una farnia, che stiamo pensando di valorizzare. Vorremmo creare alcuni percorsi pedonali e didattici proprio per far conoscere queste nostre bellezze, che in pochi ancora possono apprezzare». E per iniziare questo percorso di valorizzazione, domani dalle 10.30 sarà possibile visitare il sito archeologico ed essere guidati dagli archeologi della Sfa>>

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...