Serracchiani e Di Maio: litigare per dire le stesse cose

Ho letto diversi commenti sull’intervista di Dietlinde Gruber a Debora Serracchiani (PD, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia) e Luigi di Maio (M5S, Vicepresidente della Camera dei Deputati), e le letture che sono state date sono tante e molto diverse  tra loro: alcuni indignati per la partecipazione di Luigi Di Maio a una trasmissione televisiva, comportamento vietato dal codice di comportamento del Movimento Cinque Stelle; altri invece che parlano di una Serracchiani stanca e che non ha rimediato una gran figura.
Vi aggiungo il mio di punto di vista, sperando che possa essere utile alla discussione: mi sono sembrate entrambe due persone intelligenti, che hanno a cuore questo paese ed il suo futuro; mi sono sembrate due persone che non hanno nulla a che fare con 30 anni di malapolitica e che hanno buone idee su come riconquistare la fiducia dei cittadini, ma che trovandosi momentaneamente in fazioni opposte non possano fare altro che scontrarsi, gratis ma scontrarsi.
Ad un certo punto Debora Serracchiani dice «Torniamo a quel 19 aprile 2013 quando stavamo per eleggere Stefano Rodotà, avremmo potuto dare qualcosa a questo paese …>>. Ecco, brava, ripartiamo proprio da lì: mettiamo da parte quello che ci divide e mettiamo insieme quello che ci unisce, che vi assicuro non è poca cosa.

Per chi se lo fosse perso:

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in PD. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...