TARES: Come viene applicata? Un confronto con altri comuni

Della Tares si è già detto (quasi) tutto tranne che cosa succede sul lato pratico.
La Tares effettua una distinzione tra le componenti che vanno  generare il costo della raccolta e smaltimento dei rifiuti, in particolare distingue tra:
a) COSTI FISSI (costi relativi alle componenti essenziali del servizi di gestione dei rifiuti urbani);
b) COSTI VARIABILI (costi relativi alle componenti del servizio di gestione dei rifiuti urbani la cui entità è proporzionale alla quantità di rifiuti prodotta);
ed effettua una prima macro suddivisione tra:
1) UTENZE DOMESTICHE
2) UTENZE NON DOMESTICHE

Nell’applicazione della tassa poi il DPR 158/1999 suggerisce l’utilizzo di alcuni coefficienti per l’attribuzione della parte fissa e della parte variabile della tariffa in relazione alle diverse categorie di utenza:
Ka) coefficiente parte fissa Utenze Domestiche
Kb) coefficiente parte variabile Utenze Domestiche
Kc) coefficiente parte fissa Utenze Non Domestiche
Kd) coefficiente parte variabile Utenze Non Domestiche

Ora, partendo dal fatto che il costo della raccolta ei rifiuti è differente da sistema di raccolta a sistema di raccolta, da comune a comune e a seconda di come quel comune suddivide costi fissi e variabili e peso delle utenze domestiche e non domestiche oltre all’applicazione dei coefficienti Ka–kd, ho raccolto alcuni dei dati a partire da quei comuni dove sono di facile reperimento (online). Questo è stato l’unico criterio di scelta dei comuni. Se vi sono degli errori segnalatemeli.tares_tabella1

Che da luogo a questi grafici:

tares_parte_fissatares_parte_variabuile

E’ interessante vedere come sopratutto sulla parte variabile ci sono notevoli differenze, determinate dai diversi coefficienti Ka Kb utilizzati dai comuni. Il caso più interessante è la curva di colore rosso, dove si vede che con l’aumentare del numero dei residenti la curva della parte variabile cresce più lentamente rispetto ad altre curve.

Ecco quindi che nell’esercizio di applicazione dell’imposta si giunge a questo risultato:

tares_tabella2

tares_single tares_famiglia_3pp tares_famiglia5pp
Ecco quindi che l’applicazione di un coefficiente più che un altro diventa una scelta strategica, che un amministrazione può cercare di utilizzare per favorire alcune categorie di soggetti.

A tal proposito, nel Consiglio Comunale del 26/09 un Consigliere esperto Tributarista aveva affermato che la “TARES è stata applicata a Moruzzo come in altri comuni”. Niente di più errato, i dati qui pubblicati parlano chiaro, era sufficiente fare quattro conti con la penna, senza parlare a vanvera.

Annunci

Un pensiero su “TARES: Come viene applicata? Un confronto con altri comuni

  1. Pingback: [iRRigolare] | Tasi : Moruzzo tra i virtuosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...