Una opposizione che va ad acqua

Abbiamo tutti letto sul Messaggero Veneto del 9 Ottobre un articolo a firma di Raffaella Sialino che raccogliendo le posizioni della minoranza consiliare relativamente all’ultimo consiglio comunale, presenta l’intenzione di costruire una nuova strada a sud del municipio. Come in molti avranno capito è già iniziata la campagna elettorale e purtroppo in mezzo ad una discussione doverosa sui problemi del paese, sulle necessità di una comunità che cresce, sulle problematiche connesse a una crisi economica di cui ancora non vediamo l’uscita, ci capiterà di leggere in questi mesi anche sonore menzogne e tentativi di portare il centro della questione altrove.
Sul progetto poi si possono avere anche opinioni diverse, ma inventare una strada che non esiste per falsificare la realtà è scorretto sopratutto nei confronti dei cittadini e di chi scrive il giornale perchè si rischia di far scrivere cose palesemente false. Aggiungo anche che alcuni degli interventi (muri di sostegno con crepe evidenti) sono li da diversi anni, possibile che chi ha aministrato in precedenza non se ne fosse accorto? Credo che in un momento di crisi come questa una minoranza consiliare abbia tutto il diritto (e anche il dovere) di proporre la sua visione, le sue proposte, ma fin quando continuerà ad andare ad acqua non sarà, a parer mio, credibile.

Perché Mario beve sol acqua? E’ menzognero: teme che il vin gli faccia dire il vero

Torniamo a noi, e  alle cose che alla gente interessano: questa fantomatica strada, così come l’aeroporto e la base missilistica internazionale stanno solo nella fantasia del Consigliere Fabro. Ci riesce difficile comprendere come il consigliere Fabro possa affermare che il progetto di riqualificazione del centro di Moruzzo preveda la realizzazione di una strada a sud del Municipio, afferma il sindaco Pirrò, “nonostante il coinvolgimento e l’illustrazione puntuale del progetto alla  minoranza quest’ultima ha deciso di non percorrere la via della correttezza, del buon senso e del  rispetto, preferendo modificare la realtà delle cose nel tentativo di far rivivere vecchie polemiche e  questioni che nulla hanno a vedere con il progetto attuale”. Il progetto, sostenuto interamente da un contributo regionale e quindi senza oneri a carico dell’amministrazione, prevede infatti la sistemazione del muro di sostegno della piazza tiglio che mostra evidenti screpolature, l’ampliamento dei marciapiedi del Centro e la messa in sicurezza dell’accesso al parcheggio del municipio con contestuale realizzazione di un muro di sostegno in sasso a vista, dato che quello attuale è molto rovinato e per consentire l’accesso sicuro al parcheggio è necessario realizzare anche un nuovo sostegno strutturale.20131010123315566
Grazie al contributo della Regione sarà possibile inoltre sistemare la scala di collegamento tra  la piazza e lo spazio antistante la baita degli alpini e la canonica e ampliare il parcheggio del municipio che, una volta portato a dimensioni corrette dal punto di vista normativo, potrà essere utilizzato da tutta la cittadinanza. Incomprensibili anche le misure riportate nell’articolo della minoranza: rispetto all’attuale muro di sostegno del parcheggio lo spostamento verso sud sarà inferiore ai 2 metri, lo stretto necessario per rendere sicuro e fruibile l’attuale parcheggio e l’altezza non si discosterà di molto da quella attuale. Inoltre, grazie ai rivestimenti in sasso, al rifacimento della scala e alla valorizzazione dello spazio verde di fronte alla farmacia – previste delle sedute e la valorizzazione arborea – l’intervento renderà anche più bella, confortevole e utilizzabile la parte sud della piazza.
Il progetto preliminare, come il piano della opere pubbliche 2013, sarà presentato alla popolazione il 21 ottobre alle 18.30 in sala consiliare; come sempre l’Amministrazione sarà disponibile a recepire suggerimenti o richieste di integrazioni.

2013-10-09 18_11_14-SIT - Sistema Informativo Territoriale - Comune di MoruzzoPer chi fosse interessato a sapere in che cosa consiste il progetto di sistemazione del centro in due parole fornisco il seguente schemino: quello al centro è il municipio con la M cerchiata, a sinistra il parcheggio cosidetto “sollettone”. Gli interventi previsti sono cerchiati in diversi colori:

  1. (blu) un intervento di ripristino e consolidamento del muro della Piazza Tiglio: chi lo osserva con attenzione potrà notare evidenti e pericolose crepe;
  2. (verde) intervento sull’accesso al parcheggio dietro il municipio, che consiste nel consolidamento della strada e suo allargamento: chi ha occasione di passare di li si renderà conto che per accedere al parcheggio, attualmente, è necessario mettere una ruota sul marciapiede retrostante la farmacia.
  3. (arancione) rifacimento della scala che scende verso la canonica e la baita alpini. La scalinata realizzata alla buona necessita di essere resa più agevole e sicura (magari anche con l’aggiunta di un corrimano, suggerirei)
  4. (rosso) allargamento dei marciapiedi sulla provinciale a ridosso del parcheggio “sollettone”: attualmente troppo stretti
  5. (viola) sistemazione e ampliamento di 5 posti auto del parcheggio dietro il municipio, al fine di renderlo più utilizzabile e far più facilmente manovra. Rifacimento del muro di sostegno che anche esso ha crepe evidenti.
Annunci

Un pensiero su “Una opposizione che va ad acqua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...