da Trento a Lubiana la Banda Larga Pubblica che Funziona

Nei giorni scorsi su AgendaDigitale due interessanti articoli sulle infrastrutture per la Banda Larga in Slovenia e in OLYMPUS DIGITAL CAMERATrentino Alto Adige, due esempi di come il Pubblico può sopperire al lavoro del Privato in zone di “cosidetto” fallimento di mercato.

“Cosidetto fallimento di mercato ” che paradossalmente in Slovenia non viene visto come tale, nemmeno nelle zone rurali più remote, diventando così una tra le Buone Pratiche in questo tema consigliate dallla Comunità Europea.
Due punti di forza, a mio avviso, nella strategia Slovena: il primo l’aver sfruttato il privato, la sua velocità e i minori lacciuoli che la burocrazia gli impone per costruire l’infrastruttura e in secondo la netta separazione tra chi gestisce la rete e chi vende i servizi: due soggetti privati, in un mercato di massima concorrenza, ma che non hanno nessun interesse per mettersi i bastoni tra le ruote.

L’intervento di Trentino Network invece somiglia di più alla rete E.R.M.E.S. che la regione FVG sta portando avanti, creando una vasta offerta sul territorio di tecnologia che però ora dovrà essere gestita dai privati se escludiamo la parte dedicata alla Pubblica Amministrazione. Uno stimolo, quello della storia di Trentino Networks, a correre ancora di più su questa strada.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...