Fvg prima in Italia a dotarsi del registro per le dichiarazioni di fine vita

Approvato il registro regionale per le dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario, sarà il cittadino a decidere se essere sottoposto a trattamenti sanitari in caso di perdita di coscienza permanente e irreversibile.

Oggi è stata approvata a Palazzo Oberdan a Trieste la legge sui DAT, ovvero la normativa che regola disposizioni per la raccolta libera delle Dichiarazioni Anticipate di Trattamento sanitario. Ogni cittadino del Friuli Venezia Giulia, attraverso i Dat, potrà dunque esprimere la propria volontà sui trattamenti ai quali desidererebbe essere sottoposto in caso non fosse in grado di esprimere il consenso o dissenso informato. Sarà cioè possibile, presso l’ASL, depositare nella banca dati, le volontà sui trattamenti in caso di impossibilità a registrare le volontà sulla donazione degli organi e tessuti.

La legge, passata con 30 voti favorevoli, 2 astensioni , 3 contrari, è la prima mai varata in Italia in tema di testamento biologico o fine vita a livello regionale. L’approvazione del registro regionale delle dichiarazioni anticipate di trattamento (DAT) è una scelta che rivendichiamo con orgoglio. Si sono sentite molte cose: non è competenza regionale, non avrà valenza giuridica ecc. Certo, recuperare il ritardo sul tema dei diritti di questo Paese è una strada ancora molto lunga ma oggi questa Regione, ancor di più nella sua speciali, ha dato un segnale importante a larga maggioranza, non si obbliga e non si impone ma si dà la possibilità a chi lo ritiene di comunicare al sistema sanitario ma soprattutto e prima di tutto ai propri cari la propria volontà. Sono orgoglioso come legislatore di questa scelta e del segnale forte che diamo e come cittadino, convinto di non essere il solo,sono oggi più sereno”.

Il pensiero è andato dritto dritto a tutte quelle persone che vivono in stato vegetativo da anni e per cui la medicina non può fare null’ altro che mantnerli in vita. Anche la morte può essere dignitosa, ed ognuno ha il diritto di poter esprimere la sua dignità fino all’ultimo giorno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...