Prima Casa: dalle regione fino a 17.500 euro per chi ristruttura (anche dopo acquisto)

Ci sono alcune novita’ sui contributi per la Prima Casa, mi piaceva parlarne sul blog perche’ la notizia e’ uscita sui giornali ma purtroppo senza sufficiente clamore

Innzitutto le domande sono gia’ presentabili da Dicembre e a differenzza del passato, non e’ piu’ necessario accenderfe un mutuo per beneficiare del contributo e il contributo non viene erogato in piccole tranche annuali, ma in un unica soluzione. Due novita’ importanti che in passato avevano fatto desistere in molti dalla richiesta del contributo.

Perseguendo la politica dell’ attuale Giunta Regionale, i coarton26116ntributi sono destinati sopratrutto a chi ristruttura ( la casa dei nonni) oppure chi acquista un immobile da recuperare e lo intende mettere in ordine. Per chi preferisce comunque un immobile nuovo, la L.R. 1/2016 prevede comunque dei finanziamenti destinati pero’ alla sola edilizia convenzionata.

Per chi intende recuperare un abitazione gia’ in suo possesso il contributo e’ erogato qualora si sia in presenza di una di questa attivita’:
– RISTRUTTURAZIONE URBANISTICA
– RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA
– RESTAURO E RISANAMENTO CONSERVATIVO
– MANUTENZIONE STRAORDINARIA
– INTERVENTI DI RECUPERO ENERGETICO

Per chi invece acquista e recupera un abitazione il contributo e’ erogato qualora si sia in presenza delle attivita’ di cui sopra, anche se eseguite dal venditore

Per ottenere il contributo e’ necessario effettuare lavori per almeno 30 000 Euro e avere un ISEE non superiore a 29.000,00 euro

I contribiuti erogati sono nella misura di :
a) per l’Acquisto con contestuale recupero: 15.000,00 euro
b) per la Ristrutturazione urbanistica, Ristrutturazione edilizia, il Restauro e risanamento conservativo: 13.000,00 euro
c) per la Manutenzione straordinaria, e per gli interventi di risparmio energetico: 10.000,00 euro.

Maggiorazioni di 2500 euro previste per i comuni montani oppure qualora ci si trovi in condizione di svantaggio (- anziani  con almeno 65 anni compiuti; giovani fino ai 35 anni; singoli con minori disabili, nuclei familiari monoreddito, famiglie numerose con almeno tre figli conviventi, nuclei familiari con anziani o disabili, destinatari di sfratto o ordine di rilascio dell’abitazione familiare in sede di separazione o divorzio o scioglimento unione civile)

Sperando di aver fatto cosa utile o gradita, per tutte le altre info vi rimando al sito della regione

15665936_771914439631677_8017925833459461255_n

Banda Larga. A Moruzzo Tornano gli Incentivi

Mi piaceva il tema degli spingitori di banda larga:  spingitori, perchè dopo i tanti proclami bisogna passare ai fatti concreti. Stimolando il privato a darsi da fare, stimolando i cittadini a dotarsi di un infrastruttura, come una connessione a internet in banda larga, che davvero può segnare o meno la capacità di una generazione di stare al passo con il resto d’europa.

Tornano allora  anche quest’anno, dopo che già nel 2010 avevamo avviato una prima fase, i contributi per coloro che attivano un abbonamento a internet. Questa volta però sono per tutti, famiglie e singoli. Unico vincolo è il reddito.  Ricordo ai cittadini di Moruzzo che sul sito del Comune sono elencati tutti gli operatori che forniscono il servizio a moruzzo e con i quali si può collegarsi a internet usufruendo dell’incentivo.

Di seguito il comunicato inviato alla stampa.

L’amministrazione Comunale di Moruzzo continua a ritenere doveroso porsi coma parte attiva nel superamento del Digital Divide che interessa gli abitanti del nostro territorio in maniera  significativa.
Superare il Digital Divide  peraltro non significa soltanto mettere tutti in grado di accedere a internet ma anche di utilizzarlo correttamente, promuovendo la conoscenza di questo importare strumento oggi che le aziende e la pubblica amministrazione iniziano ad erogare i loro servizi anche online.
Una prospettiva, questa, che ha dei risvolti sociali ed economici, dal momento che al giorno d’oggi l’utilizzo base di un Personal Computer e della rete è richiesto quasi in tutti i luoghi di lavoro.
Per questo motivo abbiamo deciso di stanziare un fondo mettendo a disposizione di famiglie e singoli un benefit di 100€ per coloro che sottoscriveranno ( o hanno già  sottoscritto a partire dal 01 gennaio 2014) un abbonamento per la connessione a Internet in Banda Larga.
I requisiti per presentare la domanda, entro e non oltre il 21 Novembre,  sono la residenza nel Comune ed il possesso della Carta Famiglia oppure un ISEE entro i 30.000€ per i singoli.
Un occasione anche per gli operatori che offrono contratti di navigazione in internet di  migliorare la copertura dei servizi sul territorio e di far conoscere le loro offerte ai cittadini.

Per  tutte le info sul bando o sugli operatori che fornisco il servizio, visitare il sito www.comune.moruzzo.ud.it oppure contattare l’ ufficio Assistenza del Comune di Moruzzo.

Dimenticavo. Stavolta ho fatto anche l’infografica. Che ve ne pare?

 

infografica_cittadini_2014_bando_banda

Download: [lettera di presentazione] [bando comunale] [modello per la domanda]

 

Un grazie a chi ne sta parlando sulla carta stampata e non. Perchè quando si parla di banda Larga la prima cosa da fare è informare, parlarne e discuterne. E’ l’unica maniera per immaginare una luce in fondo a un tunnel.

Udine 20 : http://www.udine20.it/incentivi-per-la-banda-larga-nel-comune-di-moruzzo/La vita Cattolica : http://www.lavitacattolica.it/stories/cronaca/6415_banda_larga_100_euro_dal_comune_a_chi_si_collega