LEFT – COSE DI SINISTRA. Sabato 21 giugno a Udine

SAVE THE DATE!

Sabato 21 giugno – Teatro San Giorgio, UDINE

Ciao ,

c’è una data importante che ti chiediamo di tenere a mente nei prossimi giorni e segnare nel tuo calendario: sabato 21 giugno.

E’ il giorno in cui si terrà a Udine un evento regionale promosso dai lettori della rivista Left (www.left.it):

LEFT – COSE DI SINISTRA
Udine, Teatro San Giorgio
sabato 21 giugno, ore 14.30

Si tratterà di un pomeriggio di dibattito sulle idee della nuova sinistra.

Lavoro, welfare, diritti, cultura, ambiente, beni comuni: relatori da ognuno di questi mondi si alterneranno sul palco per “dire una cosa di sinistra” in tanti brevi interventi.
Relatori di rilievo nazionale, associazioni, rappresentanti del mondo del lavoro, esponenti politici di varia provenienza, in un melting pot di idee da cui i lettori di Left vogliono far emergere idee e programmi perché la parola “sinistra” sia al centro del dibattito politico e sociale nella nostra Regione.

 

Per info:
cosedisinistra@gmail.com
340-2438965 (Marco) – 340-8078685 (Franz)

 left_cosedisinistra

Locandina A3_LEFT

Volantino A5_LEFT

La Rubrica dei Consigli Europei

Dato che alcuni dei miei 12 e-lettori mi hanno chiesto che cosa avrei votato alle europee, anche sottoforma di consiglio, ho deciso a 4 giorni dal voto di rivelarvi le mie carte.

Premetto che è stata una campagna molto strana questa delle europee, si è parlato poco di Europa e molto di contrapposizioni politiche interne: ci credo quando qualche elettore mi dice di non averci capito molto.

Voterò il Partito Democratico e il PSE perchè credo che solo un partito forte, grande  ed aperto come questo raggruppamento possa avere la forza di cambiare un ordine delle cose in Europa che consì proprio non va, rimettendo i cittadini al primo posto assieme ai loro diritti affichè l’Europa sia un europa di Cittadinanza, prima che economica.

Ma in Europa dobbiamo mandarci persone che sappiano portare avanti temi innovativi e progressisiti che siano  radicali nelle intenzioni e lucidi nella scelta degli obiettivi.  Per questo le tre preferenze che possiamo dare sono e saranno decisive.

de monte,pradi,schleinVoto Isabella De Monte perchè è una persona che si è dimostrata Capace e Competente, Presente sul territorio ed aperta al dialogo con tutti.  Ma sopratutto perchè sono sicuro che saprà valorizzare il rulo del Friuli Venezia Giulia in Europa.

Voto Elly Schlein perchè è giovane, preparata, coraggiosa. Ha partecipato con slancio all’azione di rinnovamento del Partito Democratico senza calcoli di interessi personali. In questa campagna elettorale si è messa in gioco e ha lavorato tanto e con serietà. Non ha chiesto, prima ha fatto.

Voto Andrea Pradi perchè è uno bravo. E farà bene. Ha a cuore i Beni Comuni  e ha sempre praticato la Partecipazione com metodo per fare le scelte.

 

Di seguito il fax-simile della scheda elettorale.

de monte,pradi,schlein

 

Europee: Elly Schlein ha una marcia in più

Stavo per scrivervi un lunghissimo post con una serie di considerazioni sul motivo per cui, il 25 Maggio alle europee sosterrò la candidatura ed il voto per Elly Schlein.

Poi ho visto un video ( in realtà si tratta di un servizio di “l’aria che tira” di LA7) ed ho pensato che ne  riassumesse una buona parte. Come ogni video televisivo il contenuto forse è poco, ma a queste elezioni per me conta molto anche lo stile. Mandare a Bruxelles una persona Competente e Capace e con uno stile diverso dai soliti politici può essere davvero una buona maniera per migliorare il Paese e L’Europa. In bocca al Lupo Elly

ALL IN

matteo-renzi-3

Nella sua partita a Poker con il #PartitoDemocratico e con i suoi elettori ieri Matteo Renzi ha fatto All In.
Ci giochiamo tutto, solo che stavolta non ci giochiamo il futuro del PD ma anche quello del’intero paese.

E non era questione di chi ci fosse al governo, nè della maggioranza che lo appoggerebbe, nè di cosa pensano gli elettori. Lui ha sentito che era il suo momento.

Qualunque fosse la strada per arrivarci, qualunque fosse l’agnello sacrificale, quantunque fosse la salita o la discesa.

E non sono servite altre spiegazioni, o prove d’appello. Semplicemente ha suonato la campanella.

Come la penso io? sulle Larghe Intese lo sapete già, sulla staffetta invece più o meno come Luca Sofri. Nonostante questo in bocca al lupo Matteo.

L’intervento più bello di ieri? certamente quello di Elly <<La regola secondo me è: quando sei a un bivio e trovi una strada che va in su e una che va in giù, piglia quella che va in su. È più facile andare in discesa, ma alla fine ti trovi in un buco. A salire c’è più speranza. È difficile, è un altro modo di vedere le cose, è una sfida, ti tiene all’erta.>>

jjjjjj

http://www.youdem.tv/v/265172

Elly Schlein ieri a Udine

Il nostro partito – ha detto la giovane bolognese – ha bisogno di tornare davvero a sintonizzarsi sulle esigenze della gente cancellando definitivamente quell’aurea di snobismo e di autoreferenzialìtà che ruota attorno a una dirigenza sempre più staccata dalla realtà.

1377562_10202512286875191_618671574_n

Elly Schlein e l’esperienza di #OccupyPd ieri a Udine

Ieri sera bellissimo momento al bar #GiùAlNord con Elly Schlein a Udine per parlare di Civati e dell’esperienza di Occupy Pd.

Di seguito uno scatto rubato durante la serata e l’articolo su Messaggero Veneto.

1398475_553321058075876_1071573480_o 1382075_10202505384582638_1293074125_n

Vera amarcord pubblico questo bellissimo video della consegna della maglietta “siamo più di 101 a Romano Prodi