(Verso il Renzi I) In Politica I voti si pesano, in Parlamento si contano.

Matteo Renzi, da Primo Ministro in pectore, ha iniziato oggi il suo giro di consultazioni. Cercherà oggi nelle segretete stanze di portare in parlamento una proposta politica che abbia un buon sostegno in parlamento. Nei giorni scorsi si diceva che Matteo Renzi potrebbe contare su una maggioranza più ampia di quella di Enrico Letta, almeno al Senato.

numeri-senato_popVediamo quali sono I numeri:

La fiducia a Palazzo Madama vale 158 voti minimi. Ma su quali voti potrà contare Matteo?
– Gruppo Pd : 108 voti (e non tutti e 108 sono scontati);
– Gruppo Autonomie di centro sinistra: 10 voti;
– Transfughi M5S: 4 voti;
– Scelta Civica : 8 voti;
– Per L’Italia (ex Scelta Civica): 12 voti (anche qui su questi 12 non sono scontati);
Siamo a 142 Voti
Da consquistare ci sono certamente:
– SEL: 7 Voti (e l’appoggio di Nichi non è scontato);
– NCD: 31 voti;
ed a occhio direi che se c’è Nichi non ‘è Alfano e viceversa.

Stanti questi numeri le larghe intese sono il requisito minimo per formare un governo Renzi, ammenochè Matteo non abbia in serbo delle sorprese che rispondono ai nomi di Beppe Grillo e Silvio Berlusconi. Tra le due, la prima è pagata 1000 a 1. Chi scommette?

Annunci