il giorno dopo ERMES

Al solito Alessandro di Giusto è un furbacchione, perchè fa le domande più difficili senza nemmeno proporti la possibilità di una “busta B”. Ma  non lo biasimo, sia chiaro, fa il suo lavoro da giornalista e vuole davvero spiegare come stanno le cose ai lettori de Il Friuli.

Quindi ….. una volta completato il programma ERMES finisce il Digital Divide?

Beh,si,beh,buh,non so,forse. In realtà la risposta è no

La risposta è “no” perchè mancano un sacco di cose da fare ( tipo digitalizzare tutte le centrali di telefonia che oggi non hanno ADSL) ma anche perchè una volta arrivati ad aver l’ADSL nel 100% delle centrali di telefonia ci saranno ancora degli utenti non collegati ( ad esempio quelli che non hanno una linea telefonica fino a casa oppure quelli che abitano oltre i 3 km dalla centrale). Certo, bisogna anche ammettere che la Regione FVG da un anno e mezzo ci sta lavorando parecchio su, e mi piace pensare che sul tema del Digitale, la governatrice Serracchiani ci creda molto.

In tutto questo internet sta cambiando velocemente, oggi si parla di Cloud Computing, Internet of Things, ecc tutte tecnologie che richiedono capacità di banda non indifferenti e per le quali del normali adsl per così come le conosciamo oggi non basteranno più e difatti nelle nelle gradi città si parla ormai con sempre più insistenza di FTTCab e VADSL2 ovvero portando la fibra fino all’armadio di quartiere (circa 300 metri dall’utente finale).

Infine c’è un gran lavoro sulle Competenze Digitali, perchè oggi usare un computer viene richiesto per tutti i mestieri, non solo quelli dell’ambito informatico.

Per chi se lo fosse perso, l’articolo di Alessandro come al solito puntuale e incisivo

http://www.ilfriuli.it/articolo/Tendenze/La_Fibra_ottica_aiuta,_ma_non_pu%C3%B2_bastare/13/136891

Annunci

Venerdì 22 a Monfalcone e Pordenone Laura Puppato e la svolta Green del Paese

puppato_monfalconeVenerdì 22 in regione sarà la volta di Laura Puppato che incontrerà i cittadini in due incontri: il primo a Monfalcone alle ore 17 alCarso in Corso” in Corso del Popolo a Monfalcone e sucessivamente a Pordenone alle ore 20.30 presso la sede del Pd in via Don Luigi Sturzo n°1.
Al centro degli incontri s
arà la “svolta green del paese” tema al quale la Senatrice del Partito Democratico ha sempre dedicato il suo interesse; sarà l’occasione anche per affrontare i temi caldi della Politica Nazionale come il dissesto idrogeologico, dopo quanto avvenuto in Sardegna e parlare del “governo Letta” dopo l’ennesimo voto di fiducia che nel Partito Democratico sembra aver scontentato più o meno tutti.
L’ex Sindaco di Montebelluna, balzata alle cronache per aver sfidato la Gerontocrazia della politica durante le Primarie del centro sinistra nel 2012 avrà l’occasione anche di presentare in anteprima il nuovo libro di Daniela Brancati <<
Voglio il mare, non una pozzanghera>>, una sorta di conversazione a distanza tra la giornalista e Laura Puppato che ne coglie l’originalita` nel panorama politico italiano.puppato_pordenone
Oggi Laura e` arrivata al Senato della Repubblica, ma si sente ancora la rappresentante di un’altra idea di mondo rispetto al pensiero dominante fra i big del suo partito – il PD. Pero` a chi le chiede: «che ci fai ancora in quel partito», lei risponde: «che ci fai tu fuori». Scrive Daniela Brancati nella sua introduzione: «Abituata
in tanti anni di giornalismo a vedere i leaders politici scendere da auto di grossa cilindrata per entrare in alberghi con svariate stelle, quasi non ci credevo: divideva la stanza di un bed&breakfast con l’assistente, l’inseparabile e preziosa Debora, e viaggiava solamente in treno. Tutto il resto era troppo caro e inquinante». Questa e` la persona: veneta, cattolica, di sinistra, ambientalista.

Venerdì 22 Novembre h 17.00
Laura Puppato a Monfalcone alCarso in Corso“, Corso del Popolo
<<Il Nostro futuro è Green, cosa sono green e blu economy>>

Venerdì 22 Novembre h 20.30
Laura Puppato a Pordenone c/o la Sede del Pd in via Don Luigi Sturzo,1
<<Le cose Cambiano, Cambiandole >>