Smart Collinare – Facciamo il Tagliando, se serve

Ho trovato questa lettera su Messaggero Veneto di qualche giorno fà. Premetto che non conosco l’assessore di Rive D’ Arcano nè conosco il sign. Micoli nè ho voglia di assegnare torti e ragioni entrando così nel legittimo dialogo tra Maggioranza e Minoranza del Consiglio Comunale di Rive.

Mi piace però pensare che sui progetti che si realizzano si possa anche ad un certo punto fare il tagliando e capire se si può migliorare qualcosa. Smart Collinare per come è stata pensata svolge due temi : il primo è quello del Digital Divide, il secondo è quello dell’aspetto Turistico del Territorio Collinare.

Nella nostra regione oltre il 40% delle famiglie non usa internet, non credo che siano molto diverse le percentuali della Collinare.  Alcuni motivi sono certamente l’indisponibilità di un collegamento a Internet, in altri un problema di costo della connessione che in un momento di crisi econonomica può essere considerato superfluo, infine l’incapacità di usare il mezzo digitale. noi come pubbliche amministrazioni cosa facciamo? Queste tre grosse problematiche dobbiamo affrontarle tutte ponendo in essere azioni diverse ma caratterizzate da una azione sinergica volta a dimezzare al più breve tempo possibile quel 40%. L’hot spot gratuito non nasce solo nella Comunità Collinare, la regione e gli altri comuni hanno investito sulla diffusione dele aree pubbliche di navigazione, Free Italia Wi-fi ha ad esempio ad oggi oltre 3000 hot-spot attivi.

L’aspetto del turismo non è secondario. Non sempre il turista ha a disposizione una connesisone a internet sul suo cellulare perchè arrivando dall’estero di solito i costi di roaming non glielo consentono, un hot spot gratuito dove con un click possa trovare tutte le attrative turistiche che la Comunità offre risolve anche il solito problema di non ruscire a veicolare le centinaia di turisti che visitano i nostri territori ogni anno ma non trovano servizi a loro dedicati.

Ecco, ripartiamo da qui. Esistono servizi da aggiungere? Focus da fare? Parliamone ..

2014-10-04 14_01_20-Mozilla Firefox 2014-10-04 14_00_57-Mozilla Firefox

Approfitto dell’occasione per postare qui l’intervista di qualche mesetto fa alla radio Regionale sul tema “Digital Divide” per chi se la fosse persa

Sm@rtCollinare a “Un Biel Vivi”

Allaappunti01 due giorni delle Pro Loco del Collinare per la manifestazione eno-gastronomica ” Un Biel Vivi” questo’ anno come novità dell’ evento saranno presenti anche gli Hot Spot di Sm@rtCollinare, la rete WI-FI gratuita della Comunità collinare con quasi 30 hot spot sparsi nei 15 Comuni aderenti e che quest’ anno sarà presente anche tra gli stand di “un biel vivi”  Un opportunità, per far conoscere quello che sta facendo la Comunità sulle nuove tecnologie e negli ambiti delle Smart Community e per far scoprire a turisti e concittadini, tra un piatto di frico e un bicchiere di Friulano, quelle bellezze spesso poco conosciute del nostro territorio e quei servizi che su Sm@rtCollinare sono a portata di Click.1524685_1556282451268047_5237822135110422978_n

SmartCollinare, il giorno dopo

Ieri è stata una giornata molto importante per la presentazione del progetto #SmartCollinare. Erano presenti tutti e 15 i Comuni della Comunità, il CDA al gran completo escluso il solo Presidente che purtroppo aveva subito un lutto familiare poche ore prima. Tanti cittadini e curiosi e del nostro progetto, tante sopratutto le aspettative.

Metto a disposizionequi  il mio intervento qui sperando che in qualche maniera sul tema di possa continuare a discutere e possano arrivare vere proposte come quelle andate ieri.

Una soddisfazione personale è che tutti i relatori della tavola rotonda si siano detti favorevoli a una cabina di regia unica regionale per coordinare i progetti di Smart City & Community, con i progetti regionali (come ad esempio Ermes) e quelli nazionali (come GoonItaly che partirà proprio dal FVG).

Di seguito il bell’articolo di David Zanirato su il gazzettino di oggi che fa esattamente il punto sulla giornata di ieri.

SmartCollinare_ilGazzettino_13Aprile_2014Di seguito anche il servizio di Annalisa Anastasi andato in onda su Teleregione

E il resto della Rassegna Stampa

Il Friuli_11 Aprile 2014
Messaggero_Veneto_12_Aprile_2014
Il Gazzettino_12 aprile_2014
Messaggero_Veneto_13_Aprile_2014

Smart Collinare al via, Sabato 12 l’inaugurazione

Dal primo Aprile è attiva nei 15 Comuni del Collinare la rete WiFi della Comunità Collinare del Friuli realizzata attraverso l’installazione di access point in alcune aree pubbliche dei diversi comuni che ha come obiettivo l’offerta gratuita, a cittadini e visitatori, di una connessione a internet wireless (senza fili) che permette di valorizzare il contesto urbano e stimola la formazione di centri di aggregazione.

Questo strumento consente ai cittadini di collegarsi ai luoghi virtuali del web, che danno a ciascuno la possibilità di conoscere, collaborare e partecipare ma è anche un opportunità incredibile per le Ammministrazioni perchè oltre a dare un servizio ad abitanti e turisti consente di creare un opportunità per la gestione in rete delle 15 Amministrazioni. Questo significa che si può iniziare a pensare a dei servizi erogabili su tutto il territorio ma gestibili da un unico punto, una amministrazione che inverte il processo di “centralizzazzione” e diventa così un amministrazione di territorio più vicina ai cittadini in un nuovo contesto di collaboraizone e comunità.

Tra i primi servizi a disposizione collegandosi alla rete “Smart Collinare” la possibilità di conoscere eventi, attività ed informazioni sul territorio. Un modo semplice ed effi cace di promuovere la nostra realtà accessibile da cellulari e tablet senza necessità di registrarsi. Servizi aggiuntivi e navigazione gratuita in internet sono a disposizione di chi si registra inserendo i propri dati.
“Smart Collinare” aderisce sin da subito alla federazione di “FreeItaliaWifi ” che consente di utilizzare la Login di accesso anche in altri 3000 hot-spot aderenti e sparsi per l’Italia.

Il progetto sarà inaugurato Sabato 12 Aprile alle ore 10.30 presso la Comunità Collinare del Friuli alla presenza dell’assessore regionale Mariagrazia Santoro, del Deputato Paolo Coppola e dei consiglieri regionali Riccardo Riccardi ed Enio Agnola. Parteciperranno anche il Presidente di Anci Fvg Mario Pezzetta ed anche il dott. Maurizo Carlin che presenterà il case study su Venezia Smart City.

Link al sito SmartCollinare della Comunità Collinare del Friuli
Link al progetto FreeItaliaWiFi
La Brochure del Progetto

 

locandina-smart-collinare_A4

Ermes: A 9 anni dal nastro di Partenza

Vi riporto un Articolo, apparso qualche giorno fa su Messaggero Veneto su un evento organizzato da Federconsumatori.

Rispetto a quanto dice Pezzetta, non sono sicuro che tutte le cause del rallentamento del progetto siano da imputarsi alla Giunta Tondo, di certo questa forse può aver la reponsabilità di aver modificato in corsa la governance del progetto, questione non indifferente e questo forse in qualche misura ha inciso. Ma non voglio entrare ora nel merito di una scelta politica ormai passata, ma semplicemente porre un paio di problemi:
a) 9 anni e 130 milioni di Euro sono le cifre del progetto Ermes ma ci ritroviamo ancora con 40 Comuni senza collegamenti xDSL

b) la strategia dei collegare in Fibra ottica le centrali telefoniche probabimente 10 anni fa era un buon obiettivo,  ma siamo sicuri che una volta collegati gli ultimi 40 comuni avremo fatto abbastanza per i nostri cittadini? Oggi si parla di “internet of things”, “cloud services”, “banda ultralarga”, “smart grids” e non possiamo aspettarci un “grazie” e “bravo” se oggi immaginiamo che l’obiettivo di Ermes sia ancora portare una ADSL 2Mbit a tutti. Questi obiettivi vano raggiunti ma altrettanto velocemente rivisti per allinearli a un futuro che non si accontenta più di infrastrutture pensate 10 anni fa.

c) la Cultura Digitale del Friuli Venezia Giulia è scarsa (44% di fruitori abituali), è necessario incentivarla e iniziare davvero a spostare i servizi e sul web.

 

2014_04_04_08_28_58_MV_11.jpg_JPEG_Image_1536_2053_pixels_Scaled_43_

Smart Collinare al via, ma guardiamo già oltre

In questi giorni giorni si inizia a parlare sulla stampa di SmartCollinare, sabato come sapete già ci sarà la presentazione presso la sede Consortile.
Mi sono venuti in mente alcuni temi, il primo è certamente capire  se con questo progetto riusciamo a dare uno strumento nelle mani dei cittadini, con il quel essi possano essere coinvolti nella gestione del territorio segnalando guasti e anomalie dei principali servizi forniti dall’amministrazione, che usi la rete Smart Collinare ma anche usi anche la rete fornita dagli altri operatori e che torni a rimettere il cittadino al centro della gestione del territorio in forma collaborativa con l’amministraizone dello stesso. Un avvicinarsi, dopo anni di allontanamento.

Smart_collinare_San_Daniele

Articolo su Messaggero Veneto del 1 Aprile 2014 sul Rive d’Arcano
Articolo del Messaggero Veneto del 6 Aprile su Collloredo di Monte Albano
Articolo su il Giornale del Friuli dell’ 8 Aprile

 

Gli Hot-Spot Attivi