il Piano di Azione e Coesione (PAC) per Crescere ed internazionalizzare

Contributi a favore di progetti di aggregazione in rete tra PMI

Legge regionale 4/2013. Sono beneficiarie degli incentivi le PMI che partecipano al progetto di aggregazione in rete. I progetti prevedono sempre la partecipazione di piccole imprese e/o di microimpreseManager_staff_computer

Beneficiari

Ai sensi dell’articolo 16 della legge regionale 4/2013, sono beneficiarie degli incentivi le PMI che partecipano al progetto di aggregazione in rete. I progetti prevedono sempre la partecipazione di piccole imprese e/o di microimprese.
Le PMI beneficiarie alla data di presentazione della domanda, devono possedere i seguenti requisiti:
a) essere iscritte al Registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura, nel prosieguo “CCIAA”, competente per territorio
b) essere attive
c) avere sede legale o unità operativa/e, presso cui è realizzato il progetto, nel territorio regionale
d) non essere in stato di scioglimento o liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali, quali fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo, amministrazione controllata o straordinaria.

 

Progetti ed iniziative ammissibili

Sono ammissibili i progetti di aggregazione in rete aventi ad oggetto, alternativamente:
a) lo sviluppo di una rete d’impresa già formalmente costituita
b) la stipulazione di un contratto di rete entro sei mesi dalla data di concessione dell’incentiv

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese, specificate ai commi 2, 3 e 4 dell’art. 8, sostenute nelle tre diverse fasi di sviluppo
del progetto di aggregazione in rete:
a) propedeutica di orientamento, formazione e creazione della rete
b) di predisposizione
c) di realizzazione.

Agevolazioni

L’intensità dell’incentivo concedibile è pari al 50 per cento della spesa ammissibile, salvo che l’impresa abbia richiesto un’intensità minore. L’importo massimo dell’incentivo concedibile, ai sensi dell’articolo 21, comma 2, della legge regionale 4/2013, è pari a 150.000 euro. Il limite massimo dell’incentivo concedibile a copertura delle spese relative al microcredito è pari a 1.000 euro per le spese relative al microcredito di cui alla lettera a) del comma 4 bis dell’articolo 8 ed a 500 euro per le spese relative al microcredito di cui alla lettera b) del comma 4 bis dell’a rticolo 8.
L’importo minimo della spesa ammissibile, ai sensi dell’art. 21, comma 3, della legge regionale 4/2013, è pari a 20.000 euro.

Regimi di aiuto

Gli incentivi sono concessi in applicazione del regolamento (UE) n. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea agli aiuti “de minimis”, pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea serie L 352 del 24 dicembre 2013. Nel caso in cui i beneficiari siano imprese che operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli, gli incentivi sono concessi in applicazione del regolamento (UE) n. 1408/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013.

Termini

I termini per la presentazione delle domande decorrono dalle ore 9.15 del giorno 30 marzo 2015 alle ore 16.30 del giorno 29 aprile 2015.
Si precisa che per “data e ora di ricezione” si intendono la data e l’ora in hh:mm:ss come attestate dal file “daticert.xlm” di certificazione del messaggio generato dal sistema in allegato alla PEC e contenente le informazioni relative alla ricevuta di accettazione del messaggio di posta elettronica certificata inviata dall’impresa capofila.

Modalità di presentazione delle domande e concessione degli incentivi

La domanda, inviata dall’impresa capofila, può essere presentata esclusivamente:
1. tramite posta elettronica certificata (PEC), in conformità alle norme vigenti in materia
2. dalla casella PEC dell’impresa capofila
3. e sottoscritta con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa capofila.

 

La domanda, compilata utilizzando a pena di inammissibilità la modulistica pubblicata sul sito di Unioncamere FVG e sui siti delle singole Camere di commercio, dovrà essere inviata esclusivamente all’i ndirizzo PEC della CCIAA competente per territorio come di seguito indicato:

Lo schema di domanda si compone di:
a) relazione illustrativa del progetto, con indicazione della relativa durata
b) preventivo e piano di spesa
c) nel caso del ricorso al manager di rete, curriculum vitae del manager di rete, con relazione sulla qualificazione e l’esperienza maturata, con particolare riferimento alla natura della prestazione da svolgere
d) documentazione, dichiarazioni e notizie necessarie alla verifica dei requisiti richiesti per l’accesso all’incentivo e per l’applicazione dei criteri di cui all’allegato B
e) modalità di pagamento dell’imposta di bollo.

La medesima aggregazione di imprese in rete non può presentare più di una domanda di incentivo ai sensi del presente regolamento per ciascun anno solare.

 

Procedure

Gli incentivi sono concessi dal soggetto gestore tramite procedimento valutativo a graduatoria ai sensi dei commi 1, 2 e 6 dell’articolo 36 della LR 7/2000, nell’ambito di specifiche graduatorie su base provinciale. L’approvazione delle graduatorie provinciali e la concessione degli incentivi da parte del soggetto gestore hanno luogo entro novanta giorni dalla scadenza del termine finale di presentazione delle domande indicato nell’avviso pubblicato dal soggetto gestore ai sensi dell’a rticolo 11, comma 2, riscontrato il mantenimento dei requisiti di cui all’articolo 6, commi 2 e 3. Il soggetto gestore comunica l’approvazione della graduatoria e l’adozione del provvedimento di concessione degli incentivi entro i quindici giorni successivi all’impresa capofila.
Manager_staff_computer

Per informazioni

Uniocamere FVG (riferimento internet)
http://www.fvg.camcom.it/contributi-a-favore-di-progetti-di-aggregazione-in-rete-1

 

Camera di Commercio di Gorizia
Responsabile procedimento: Pierluigi Medeot
Responsabili istruttoria: Cristina Pozzo, Paola Vidoz, Giuliana D’Acierno
Tel. 0481 384261 – 0481 384239 – 0481 384223
email fondo.gorizia@go.camcom.it
PEC fondogorizia@go.legalmail.camcom.it
Camera di Commercio di Pordenone
Responsabile procedimento: Cinzia Piva
Responsabili istruttoria: Cristina Biasizzo, Carmen D’Itria
Tel. 0434 381224 – 0434 381242
email contributi@pn.camcom.it
PEC cciaa@pn.legalmail.camcom.it
Camera di Commercio di Trieste
Responsabile procedimento: Francesco Auletta
Responsabile istruttoria: Sonja Milisavljevic
Tel. 040 6701403
email contributi@ariestrieste.it
PEC cciaa@ts.legalmail.camcom.it
Camera di Commercio di Udine
Responsabile procedimento: Tiziano Giacomello
Responsabili istruttoria: Cristina Mazzoran, Dania Negroni
Tel. 0432 273583 – 0432 273525
email contributi@ud.camcom.it
PEC cciaa@ud.legalmail.camcom.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...